Fase e neutro le basi dell’ elettricità

Prima di cominciare devo precisare alcune cose. Ciò che leggerete sarà a solo scopo informativo se deciderete di eseguire quello che è presente in questa guida sarà una vostra responsabilità, lo staff e tutto il forum di elettricista fai da te non si prenderà nessuna responsabilità di ciò che farete, in caso non vi sentiate sicuri domandate prima nel forum o chiamate una persona competente in questo settore.

Prima di eseguire qualunque operazione staccate la corrente elettrica (preferibilmente il contatore) in modo da poter lavorare in completa sicurezza.

Detto ciò possiamo partire con la base della corrente elettrica, essa si divide in 2 tipologie: monofase e trifase.

Entrambe le tipologie hanno un polo chiamato neutro ma ciò che li rende diversi è il numero delle fasi. Nella monofase come si può intendere abbiamo una sola fase e un neutro mentre nella trifase avremo tre fasi e un neutro.

Per semplicità parleremo per ora solo della monofase, per la trifase vedremo più avanti visto che è un argomento leggermente più difficile.

Come distinguere fase da neutro?
Se parliamo di un impianto già esistente potremo distinguere i due poli dai colori dei cavi, negli impianti vecchi non si utilizzava dare colori fissi quindi potrebbe variare, il blu indica sempre il neutro mentre la fase viene colorata di modi diversi i più usati sono il nero e il marrone, il cavo colorato di giallo e verde è il cavo di massa che viene collegato alla puntazza di messa a terra.

L’ utilizzo della fase e del neutro permettono il funzionamento di tutti gli apparecchi elettrici, se dovesse mancare uno dei 2 non avrete un’ alimentazione di 220V.

Per aiutarvi nel riconoscere la fase dal neutro potete utilizzare un cercafase, con l’ impianto alimentato con molta attenzione poggiatelo sul rame di un cavo se si illumina la lampadina al suo interno quel cavo sarà fase. Qui sotto l’ immagine di un cercafase comune.

Cercafase_324x268

Detto ciò avete una spiegazione generale di quello che potete trovare in un impianto, vedremo più nel dettaglio le varie possibilità e componenti che sono presenti.

I commenti sono chiusi.