Quadro elettrico e i suoi componenti

Prima di cominciare devo precisare alcune cose. Ciò che leggerete sarà a solo scopo informativo se deciderete di eseguire quello che è presente in questa guida sarà una vostra responsabilità, lo staff e tutto il forum di elettricista fai da te non si prenderà nessuna responsabilità di ciò che farete, in caso non vi sentiate sicuri domandate prima nel forum o chiamate una persona competente in questo settore.

Prima di eseguire qualunque operazione staccate la corrente elettrica (preferibilmente il contatore) in modo da poter lavorare in completa sicurezza.

Nel quadro elettrico troviamo tutti i componenti che garantiscono la sicurezza sul vostro impianto elettrico. Ne esistono di diverse misure per soddisfare tutte le esigenze di una casa o negozio ecc.
In un appartamento è facile che venga usato un quadro con 8 moduli tipo questo:

1140-1369-large

come si intravede da dietro ci sta’ una scatola che viene incassata nel muro e successivamente viene fissati gli altri componenti.
Questo è un esempio di scatola da incasso:

f215_12s_p_esp

successivamente viene montata la barra din sul quale agganceranno i vari componenti.

I componenti da utilizzare in un quadro sono principalmente 2 : differenziale e magnetotermico.
Il differenziale viene comunemente chiamato salvavita, esso svolge la funzione di proteggere il vostro impianto e voi per questo motivo è essenziale.
Per dare una protezione ancora maggiore all’ impianto si può installare un dispersore di terra in questo modo la corrente scaricherà verso terra e il differenziale non leggendo la corrente di ritorno scenderà giù interrompendo la corrente. Lo stesso può succedere senza un dispersore di terra ma in questo caso il differenziale scenderà giù una volta che una persona avrà poggiato la mano sul dispositivo che è in dispersione, per questo motivo dicevo che è essenziale. Inoltre sono dotati di un tasto denominato “test” che di tanto in tanto sarebbe da premere (scende giù se funziona correttamente) per essere sicuri che il vostro impianto sia protetto, in caso contrario provvedete subito nella sostituzione di questo componente!

Il secondo componente, il magnetotermico, svolge 2 funzioni. In caso il vostro impianto sia in sovraccarico scenderà giù interrompendo la corrente. La seconda funzione è quella di interrompere la corrente in caso di corto tra la fase e il neutro.

Infine va detto che tutti questi componenti vanno scelti in base al vostro utilizzo visto che ne esistono di diverse capacità ( da 6 ampere a 32 ampere per una abitazione) ma questo lo vedremo più avanti.

I commenti sono chiusi.